Tutto AS Roma

EL SHAARAWY: ‘Penso di aver fatto lo scatto decisivo, ringrazio Di Francesco’

Come stai? Come hai ritrovato tutti? “Bene, con molto entusiasmo. C’è un clima giusto e molto positivo. Siamo tanto fiduciosi. Fa un po’ caldo ma abbiamo lavorato durante l’estate, ci sono state un po’ più vacanze, purtroppo dico perché non eravamo al Mondiale. Ieri siamo ripartiti. Stare a Trigoria è positivo, è un centro spettacolare ed è stato ristrutturato, c’è tutto quello che ci occorre. La struttura, i campi, c’è tutto quelli di cui abbiamo bisogno e c’è disponibilità da parte di tutti, c’è organizzazione, quindi dobbiamo pensare solo ad allenarci”.

Quest’anno saranno 10 anni dal tuo esordio in Serie A… “Si, e ho ancora 25 anni. Ho ancora anni davanti a me, mi sento più maturo dal punto di vista calcistico, mi sento responsabilizzato. Quest’anno spero di migliorare ancora di più”.

Dove? “In tutto, Nelle prestazioni, nei gol sopratutto. Non sono arrivato in doppia cifra, quest’anno voglio farlo”.

Hai la sensazione di aver fatto uno scatto decisivo? “Penso di sì, è stato un anno importante. Devo ringraziare il mister, ha creato un rapporto umano che mi ha aiutato parecchio dandomi fiducia anche nei momenti in cui facevo meno, per me è stato importante. Il rapporto con l’allenatore è fondamentale sopratutto a livello mentale, per me conta più la testa che le gambe. Ho trovato questo equilibrio ed è positivo”.

Hai parlato di gambe. Correre con il pallone o senza ha differenza? “Il mister chiede un gioco dispendioso per gli esterni in fase difensiva e offensiva”.

Hai buoni numeri alla Roma… “L’obiettivo è di migliorare, sopratutto in fase realizzativa. Ho avuto numeri importanti ma potevo fare di più, sono stato anche sfortunato. Voglio ripetermi in primis e poi migliorarmi”.

Che impressione hanno fatto i nuovi? C’è sana competizione… “Sono abituato, ero al Milan giovane e avevo davanti grandi campioni. Mi stimola parecchio, sono arrivati tanti giovani di valore con entusiasmo, si è visto già dal primo allenamento. Anche quelli che ci sono dall’anno scorso hanno voglia di dimostrare, Schick su tutti che ho visto molto motivato”.

Commenti

commenti