Tutto AS Roma

La rinascita di Perotti. Due reti da 50 milioni e il rinnovo del contratto ora è davvero vicino (RS La Repubblica)

Due gol da una cinquantina di milioni, che valgono il rinnovo contrattuale fino al 2021. Diego Perotti è l’uomo-Champions di una Roma proiettata agli ottavi di finale come capolista del proprio girone, trascinata dalla rete dell’uno a zero contro il Qarabag dell’argentino. E per uno strano giro del destino, l’attaccante è stato l’autore anche della rete che in extremis, nell’ultima giornata, all’ultimo minuto della gara con il Genoa, ha regalato la scorsa stagione il secondo posto ai giallorossi. «Un momento bellissimo per noi, abbiamo lavorato tanto, meritando questo primo posto».

È Perotti a sottolineare l’euforia che si respira nello spogliatoio, lui che aveva seriamente pensato di andarsene se fosse rimasto Spalletti, e si è invece ritrovato con in panchina Di Francesco, intensificando il suo lavoro quotidiano sui tiri in porta, da sempre il suo punto debole. Undici presenze (768 minuti) in campionato, tre reti (due su rigore) e sei assist, a cui aggiungere le 5 presenze europee (436 minuti) con due gol: un bottino personale significativo, considerato talmente importante da tecnico e società da decidere di prolungargli il contratto. Perotti sta infatti per firmare fino al 2021 — l’attuale accordo scade nel 2019 — con un sostanziale aumento economico. Si gode intanto il momento della Roma, tra cammino Champions e l’ok per lo stadio, il club di Trigoria. «Serate come quella contro il Qarabag devono diventare la normalità — spiega il dg Baldissoni a Roma Radio — sono il frutto del nostro lavoro. Ogni successo dobbiamo viverlo con soddisfazione, ma dimenticarlo subito, facendolo diventare qualcosa di ordinario». Filosofia difranceschiana, da oggi tutta proiettata sulla gara col Chievo di domenica.

Commenti

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi