Tutto AS Roma

Se Strootman parte arriva Torreira, ora oppure a luglio (RS Leggo)

Vendere Strootman per arrivare a Torreira. Sembra questa la strategia di Monchi per ridare linfa a un centrocampo a caccia del regista ideale per il 4-3-3 di Di Francesco. Resta da capire se la strategia può essere attuata già questo mese o se bisognerà attendere l’estate. Sarà questo uno dei temi più caldi che oggi affronteranno Monchi e Pallotta nel summit a Londra. La cessione dell’olandese sembra ormai certa visto il rendimento altalenante e la voglia di cambiare aria. Su di lui ci sono Liverpool e Marsiglia, ma non è escluso un ritorno di fiamma della Juve. Difficile, anzi quasi impossibile, che qualcuno paghi la clausola rescissoria da 45 milioni. Più facile avvicinarsi ai 30-35 milioni necessari per portarlo via da Roma.

Ne servono 25 per scardinare la clausola di Torreira che però sarà valida a partire da giugno anche se i buoni rapporti con la Samp potrebbero anticipare l’affare. L’uruguayano è stato valutato come profilo ideale, su di lui però c’è da tempo anche l’Atletico. Le alternative restano Barella (troppo caro) e Badelj. Chi di sicuro serve già in questa stagione a Di Francesco è un terzino destro. «La Roma non mi ha chiesto Bereszynski, se me lo chiedesse glielo darei», ha detto ieri Ferrero. In questo momento sono più forti la candidature di Darmian e Juanfran. A patto che Bruno Peres parta. Ieri il Galatasaray ha pareggiato l’offerta del Benfica: 9 milioni. Ufficiale il prestito di Castan al Cagliari.

Commenti

commenti