Adesso le uscite: Defrel saluta, al bivio Schick

0
36

Sfoltire la rosa, abbassare il monte ingaggi e fare cassa con qualche cessione. Sono queste le priorità nell’agenda di Gianluca Petrachi a meno di tre settimane dall’inizio del campionato. Mentre continua ad inseguire il difensore centrale promesso a Fonseca (Alderweireld rimane la prima scelta), il ds ha intenzione di dedicarsi all’opera di sfoltimento della rosa che, dopo i cinque innesti estivi, al momento conta addirittura 29 elementi.

Ecco allora che l’obiettivo di Petrachi è riuscire a piazzare il prima possibile un po’ di colpi in uscita, magari mediante qualche prestito. Sembrava fatta per Defrel al Cagliari, ma la cessione che avrebbe portato nelle casse della Roma una quindicina di milioni è in stand-by a causa di alcune divergenze sulle modalità di pagamento.

È in procinto di dire addio anche Robin Olsen, che dopo appena una stagione in giallorosso si vede costretto a cercarsi una sistemazione. Il portiere svedese è molto vicino al Montpellier, come ha confermato il presidente del club francese Laurent Nicollin precisando che l’affare si concretizzerebbe in un prestito con diritto di riscatto. Anche l’avventura di Rick Karsdorp nella capitale va verso i titoli di coda: il terzino olandese gradirebbe tornare in Olanda, ma a Petrachi non sono arrivate offerte per lui.

Stesso discorso per Nzonzi, che ha rifiutato il prestito al Lille perché vuole essere ceduto a titolo definitivo. Ha le valigie pronte pure il ceco Patrik Schick che, da un lato, è vicino al prestito al Borussia Dortmund, dall’altro vuole provare a convincere Fonseca a puntare su di lui. Stasera, nel test contro l’Athletic Bilbao, dovrebbe avere l’ultima chance a disposizione.

FONTE: La Repubblica – F. Morrone

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui