Allarme di Fonseca: «Troppe partite, squadre stanche e poco spettacolo»

0
26

«Mi taglierei lo stipendio per giocare meno partite». Fonseca lancia una provocazione destinata a far discutere alla vigilia della sfida di ritorno col Borussia Mönchengladbach. Una gara che può determinare il cammino in Europa League e che la Roma dovrà affrontare con una rosa rinfrancata dalle tre vittorie in campionato ma oggettivamente stanca visti i tanti infortuni.

Da qui l’idea di Fonseca che probabilmente sarà condivisa da tanti colleghi viste le recenti lamentele. «Sono disposto a perdere denaro per avere miglior spettacolo. A tutti piace godere di uno spettacolo da casa, ma al momento si gioca troppo e fisicamente comporta problemi che impediscono alle migliori squadre di avere a disposizione i migliori giocatori. Se non si gioca il campionato si giocano le competizioni europee e se non ci sono quelle ce ne sono di nuove che vengono inventate per le nazionali. Va ripensato tutto questo, serve razionalità».

Quella che è mancata all’andata all’arbitro Collum. «Ma è roba passata, non dobbiamo pensare all’arbitraggio dell’andata e al rigore ma a lottare per vincere una gara difficile contro un grande club. Sarà diversa rispetto all’andata. Turn over? Vorrei tanto poterlo fare, ma non posso. Florenzi potrebbe giocare in difesa o in attacco, vediamo». A causa della lampante svista che ha portato il rigore e il pareggio del MGB stasera allo Stadion im Borussia-Park la Roma non deve perdere per la vetta.

In caso di sconfitta, infatti, il Borussia la aggancerebbe a 5 punti mentre le altre due sfidanti Istanbul Basaksehir e Wolfberger sono a quota quattro. «Ma è decisiva per il Borussia – frena Fonseca -.Per noi è una partita importante che vogliamo vincere perché ci teniamo a vincere l’Europa League». Al suo fianco Pau Lopez annuisce: «Stiamo crescendo, è questione di tempo».

Non è tra i convocati Spinazzola a causa di un piccolo problema muscolare alla coscia che lo mette in forte dubbio pure per domenica contro il Parma. Al suo posto ci sarà Santon mentre Florenzi dovrebbe scendere in campo dal 1′. Il capitano è rimasto in panchina nelle ultime quattro uscite, ma proprio all’andata da subentrato ha fallito il gol che avrebbe portato la Roma sul 2-0 e chiuso probabilmente i discorsi qualificazione. E’ l’occasione del riscatto.

FONTE: Leggo – F. Balzani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui