AS ROMA Ufficiale la partneship con la Black Arrow sui contenuti digitali (C.U.)

0
17

L’AS Roma è lieta di annunciare una partnership con Black Arrow, il marchio di lifestyle dedicato alla cultura afroamericana nel mondo del calcio, che vedrà entrambi i brand collaborare alla creazione di contenuti digitali originali tra Italia, Nigeria e Stati Uniti.

“Appena siamo venuti a conoscenza del supporto da parte dell’AS Roma nei confronti della Nigeria durante i Mondiali della scorsa estate, abbiamo immediatamente percepito un legame con il club giallorosso e lo abbiamo identificato come un potenziale partner con cui speravamo di collaborare”, ha dichiarato Aaron Dolores, fondatore di Black Arrow FC. “Non ci sono molti club nel panorama mondiale, ammesso che esistano, disposti ad allargare i tradizionali confini del calcio in questo modo. Tutto ciò costituisce un elemento cruciale che accomuna i due brand”.

Grazie alla passione condivisa per il calcio e all’attenzione comune per l’integrazione di comunità diverse, AS Roma e Black Arrow collaboreranno per dare voce a storie emozionanti e di vita autentica che ridefiniscano i tradizionali confini tra squadre sportive, tifosi e media.

“Quando Black Arrow FC ci ha contattato per la prima volta nel 2018 chiedendoci di lavorare insieme, siamo stati subito entusiasti”, ha dichiarato Paul Rogers, Head of Strategy del Club. “Eravamo già affascinati dai loro contenuti e ora non vediamo l’ora di concedere loro un accesso a 360 gradi al mondo giallorosso, per produrre qualcosa davvero di interessante”.

Il primo contenuto di Black Arrow FC sarà incentrato su supporto che la Roma ha fornito alla Nazionale nigeriana durante il Mondiale del 2018 e vedrà come protagonista lo speaker radiofonico nigeriano Mark Otabor, il cui epico commento sulla rimonta giallorossa in Champions League contro il Barcellona dello scorso aprile attirò l’attenzione del presidente Jim Pallotta.

Nel secondo appuntamento, Black Arrow FC seguirà il famoso fotografo della scena hip-hop newyorkese Mel D. Cole nel suo viaggio a Roma per assistere alla sua prima partita di calcio internazionale. Con anni di esperienza di lavoro con le più grandi star dell’hip-hop, Mel applicherà il suo stile unico al mondo del calcio: dai concerti e i festival musicali di calibro mondiale a una delle tifoserie più appassionate di Europa.

Ognuno di questi contenuti, assieme ad altri che verranno annunciati in seguito, sarà incentrato sulla ricerca di connessioni culturali e punti di contatto interessanti che possano attrarre un nuovo pubblico grazie a uno storytelling efficace, in grado di coinvolgere anche tutti i tifosi che già oggi seguono quotidianamente la Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui