BOLOGNA-ROMA Le pagelle (di Cristiano Martinali)

0
929

PAU LOPEZ Grande attenzione e prontezza. Ovviamente non può nulla sul rigore ma diventa un gigante quando a metà della ripresa blinda la porta e salva il pareggio.
7


FLORENZI Chiamato da Fonseca a rinunciare al gioco offensivo ma dare maggior copertura trova tantissime difficoltà. viene costantemente saldato e spesso è costretto a ricorrere al fallo che quasi subito gli procura un cartellino giallo. Una partita molto difficile per lui.
5


MANCINI Anche lui trova delle difficoltà ma cerca di cavarsela sempre al meglio. Due ottime chiusure a salvare l’uscita di Lopez poi si fa commutare il secondo giallo lasciando i suoi in inferiorità numerica.
5


FAZIO Buona gara la sua. Sempre attento nelle chiusure, soprattutto di testa. e lui a dover tenere le redini della difesa e a volte non ci riesce per causa dei propri compagni. Certo non è il Fazio che conoscevamo qualche stagione fa ma è in crescita.
6


KOLAROV Sempre attivo sia in fase offensiva che in fase difensiva anche perché spesso, nonostante le indicazioni del tecnico, è costretto a retrocedere in difesa. straordinario il gol su calcio di punizione ha molto da recriminare sul fallo che poi porta al pareggio su rigore del Bologna.
6,5


CRISTANTE Il compito che vuole che svolga il mister ormai è ben chiaro lui deve gestire il centrocampo soprattutto nella fase di interdizione. A volte si riesce quest’oggi altre volte gli riesce meno ma comunque la voglia di non commettere errori è sempre maggiore rispetto alla pressione degli avversari. Non è un compito facile ma è un giocatore veramente importante.
6


VERETOUT La sintesi della sua prestazione può essere letta nell’azione che porta alla vittoria della Roma. Velocità dribbling e visione di gioco per poi servire il pallone a Pellegrini per assistere al gol di Dzeko.
Tutto quello fatto prima in maniera positiva o negativa non ha alcun senso.
7


KLUIVERT Grande impegno ma serie difficoltà rispetto alla partita in Europa League. Non si può di certo parlare di involuzione ma spinta per voler sempre fare meglio.
6


PELLEGRINI Si impegna da morire nonostante le grandi difficoltà che crea il Bologna a tutta la sua squadra.
La freddezza nel ricevere il pallone da Veretout, alzare la testa e vedere l’esatto posizionamento di Dzeko, la dice lunga sulle potenzialità di questo giocatore.
6,5


MKHITARYAN Decisamente un ottimo giocatore ma anche lui quest’oggi ha sofferto un po’ la mancanza dell’ultima passaggio e l’ottimo assetto tattico del Bologna. ci fa vedere qualche numero interessante ed è sicuramente un elemento molto importante della rosa per dare quantità e qualità.
6


DZEKO Lui leader vero di questo gruppo. Si prende come al solito la squadra sulle spalle. Ci mette il corpo e la testa su ogni pallone. Esplode di gioia, quando trova il gol a tempo scaduto della Vittoria giallorossa.
7,5


ZANIOLO Entra in maniera troppo veemente, prendendosi subito un giallo. La sua voglia di fare sempre bene a volte lo fa zoppicare nella qualità delle giocate.
5,5


SPINAZZOLA Chiamato d’urgenza da Fonseca per sostituire uno spento Florenzi si mette sulla fascia destra di difesa dando decisamente Maggiore equilibrio al reparto e sgonfiando quelli che erano gli attacchi pericolosi del Bologna.
6,5


JUAN JESUS Buona interpretazione della parte di gara giocata. Unisce la semplicità all’utilità.
6


FONSECA Urla e scaccia per tutta la partita il tecnico. vuole la vittoria e riesce a ottenerla la prima vittoria fuori casa che da continuità al suo lavoro è un segnale chiaro il campionato. La sua Roma c’è.
7


 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui