Tuttoasroma

Calciomercato Roma, mistero Herrera: il punto sul centrocampista del Porto (RS Il Romanista)

«Impossibile». Risponde così, Monchi, ogni volta che gli si chiede la possibilità dell’arrivo alla Roma del centrocampista messicano Hector Herrera, nome che è nell’orbita giallorossa da svariati mesi. Impossibile è una parola su cui non si può discutere, dà il preciso senso di un senza ritorno, non possono esserci se, ma, eccezioni. Eppure un noto spot pubblicitario di un noto marchio sportivo, qualche anno fa in qualche maniera provò a convincerci ripetendocelo migliaia di volte che, «nothing is impossibile», crediamo non ci sia bisogno di traduzione.

Non vogliamo attaccarci allo spot per manifestarvi i nostri dubbi su quell’impossibile. Il fatto è che ci sono una serie di indizi, coincidenze, segnali, che potrebbero pure indurre il direttore sportivo giallorosso a raccontarci una bugia. Pure fosse, può stare tranquillo, non ci sarebbe nessun tipo di ritorsione a cui, magari, suo malgrado, da queste parti è stato costretto ad abituarsi. Del resto sul mercato sono molte, ma molte di più le bugie che le cose vere, insomma non ci sarebbe niente di cui stupirsi, le bugie fanno parte del gioco.

La voce di Oporto In un mondo ormai globalizzato come il nostro, non è certo un’impresa cercare di andare a cercare notizie direttamente alla fonte, Portogallo, Oporto, Porto, la squadra che fino al trenta giugno di quest’anno avrà sotto contratto il centrocampista stella della nazionale messicana. Fatto. E da quello che siamo venuti a sapere, Herrera è un giocatore per il quale la Roma non ha ancora chiuso le porte, così come il giocatore non le ha chiuse al club giallorosso, forte di un parametro zero che gli consentirà di dire sì al migliore offerente. Almeno questo ci dicono da Oporto, dove, pure, aggiungono che non è neppure da escludere un nuovo contratto con il Porto dove Herrera, ventinove anni il prossimo aprile, settanta partite con il Messico, oro olimpico a Londra 2012, centrocampista di quantità e qualità, gioca dal 2013 dimostrando di poter essere calciatore che fa la differenza. (…)

PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO CLICCARE QUI

Commenti

commenti