Lo Zenit rompe gli indugi e abbandona la pista Manolas. Il gran rifiuto del greco proprio a ridosso delle visite mediche, per presunte divergenze economiche, ha fatto infuriare la dirigenza russa che ha atteso fino a ieri sera prima di annullare la trattativa. Difficile possa riaprirsi uno spiraglio anche se la Roma ci spera. Una brutta botta per il club giallorosso che ora dovrà decidere: tenere Manolas a Trigoria rinunciando a parecchi soldi o trovare un nuovo acquirente che ovviamente potrà giocare al ribasso. Dietro all’indecisione del difensore (tornato in Grecia per la nascita del secondogenito) ci sarebbe lo United che però non pare intenzionato a pareggiare l’offerta dello Zenit di 40 milioni. La “speranza” della Roma è quella di creare un’asta visto che Kostas piace anche a Chelsea e Juve. Lo Zenit intanto ha virato su Murillo e Acerbi. Indeciso lo era anche Paredes, ma nelle ultime ore l’argentino (ieri 23 anni) sembrerebbe essersi convinto ad accettare lo Zenit: 20 milioni più bonus alla Roma, 3,5 a stagione al giocatore. Sabato previste le visite mediche, a meno di ulteriori sorprese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui