Caso pirateria, l’Arabia Saudita ora corteggia l’Italia

0
68

Dopo le recenti accuse di pirateria che hanno investito il canale televisivo qatariota BeIn Sport, sono stati direttamente i governanti dell’Arabia Saudita a prendere contatti con la Img, società americana che gestisce i diritti tv esteri della Lega di Serie A, impegnandosi ad onorare il contratto da 110 milioni di euro qualora BeIn dovesse chiamarsi fuori.

Nel frattempo i collaboratori più stretti del ministro dell’intrattenimento saudita sono fortemente orientati a puntare di nuovo sulla Super Coppa Italiana, dopo il successo della scorsa edizione. La proposta è di 40 milioni per i diritti su cinque edizioni, più la concreta possibilità di estendere l’accordo alla Coppa Italia per tutta l’area medio orientale: altri 15 milioni in 2 anni.

La Lega, nel frattempo temporeggia: la prima rata da 2.5 milioni di euro non è ancora stata incassata ed il clima di incertezza politica che aleggia su Riyad non favorisce il processo decisionale dei vertici del calcio italiano.

FONTE: La Gazzetta dello Sport

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui