Da Robinho ad Arda Turan e Demba Ba: i turchi sono una squadra di facce note

0
41

Per la prima volta dalla sua fondazione(1990) l’Istanbul Basaksehir affronterà un’italiana. Da Robinho (ex Milan rimasto in Turchia per infortunio, su cui pende in Italia da due anni una condanna a 9 anni per violenza carnale) passando per Elia (Juve) e Inler (Udinese e Napoli anche lui out), sono molte le cose in comune con la serie A compreso l’allenatore Okan Buruk che ha giocato nell’Inter dal 2001 al 2004: «Punteremo alle debolezze della Roma, non abbiamo intenzione di sfigurare. Fonseca? Quando arriva un nuovo allenatore ci vuole un po’di tempo per sistemare la squadra», ha detto il tecnico.

Coincidenze anche con la Roma: dal Basaksehir nel 2017 ha acquistato Under e qui per tre anni ha giocato Stefano Napoleoni romano e romanista ceduto a fine agosto al Goztepe, dopo l’eliminazione dalla Champions per opera dei greci dell’Olympiacos. Il Basaksehir è anche la squadra di Demba Ba ex Chelsea e di Arda Turan (ex Barça e Atletico) condannato per detenzione illegale d’arma da fuoco e per aver sparato in un ospedale (pena sospesa).

FONTE: Il Messaggero

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui