Daniele De Rossi le valigie di questi tempi le fa e le disfa in continuazione. Ieri è ripartito per Roma dalle Maldive, le vacanze sono pressocché finite, presto bisognerà dare una risposta a tutti quelli che gli stanno chiedendo che cosa farà nel suo futuro a breve termine e Daniele quella risposta ancora non ce l’ha. Riduce i petali, giorno dopo giorno. Intanto ha detto un altro no: al Milan. Così quell’ipotesi che aveva fatto storcere la bocca a molti romanisti è definitivamente tramontata.

Il Milan c’era, il Milan ci ha provato, Giampaolo lo ha richiesto e Maldini lo ha tentato: ma la risposta dell’ex capitano della Roma è stata chiara: “No, grazie, mi spiace, ma no”. Non posso, era il sottinteso. E non può, perché Daniele in qualche modo sa che la gioia che lo ha accompagnato lungo tutto l’arco della sua carriera sportiva, la gioia di avere stampati nel cuore quel logo e quei colori, per forza di cose adesso gli limita un po’ l’orizzonte.

E sfogliando ancora un po’ la margherita, ora la scelta è ristretta tra la Fiorentina e il Boca, se insisterà nella determinazione di giocare ancora almeno per un altro anno. Oppure lasciare intatta la sua carriera di giocatore con la Roma e passare ad altro, accettando l’interessantissima proposta che gli ha rivolto Roberto Mancini, ct della Nazionale che vorrebbe Daniele con sé sin da subito. (…)

FONTE: Il Romanista – D. Lo Monaco

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui