Diawara e Dzeko: interventi «ok»

0
14

Giornata affollata a Villa Stuart. La clinica romana che si prende cura della squadra giallorossa è stata teatro di un via vai che si fa sempre più frequente, settimana dopo settimana. Il primo ad arrivare è stato Amadou Diawara, ricoverato domenica. Il centrocampista ieri mattina è stato operato dal professor Mariani che, come si legge nella nota diffusa dal club, «ha effettuato una me- niscectomia della piccola zona di lesione del ginocchio sinistro».

L’intervento è tecnicamente riuscito e il calciatore inizierà la riabilitazione già da oggi. Come emerso dalla risonanza magnetica è confermato il non interessamento dei legamenti, ieri intanto ha ricevuto la visita dei suoi procuratori e del cugino. La Roma non ha comunicato tempi di recupero ma il protocollo prevede tre settimane di stop più un periodo di riatletizzazione: la speranza è quella di recuperare il giocatore per la fine della sosta di novembre quando, il 24 del mese, il Brescia farà visita all’Olimpico.

Nella mattinata di ieri è arrivato in clinica anche Edin Dzeko, accompagnato dalla moglie: il bosniaco è stato operato dal professor Bruno Pesucci che «nel corso dell’intervento ha ridotto manualmente una delle due fratture dello zigomo destro, mentre – si legge nel comunicato diffuso dalla Roma – per l’altra è stato necessario il posizionamento di una placca con viti».

Dzeko è stato costretto a dare forfait alla chiamata della nazionale bosniaca ed è a rischio per la gara dopo la sosta, Sampdoria-Roma. Il centravanti tornerà ad allenarsi con la mascherina stando naturalmente attento ai colpi di testa ed eventuali contrasti. Le sue condizioni verranno valutate a ridosso della ripresa del campionato e, insieme allo staff medico, Fonseca deciderà se schierarlo già a Genova o se sarà necessario aspettare qualche giorno (giovedì 24 ottobre c’è la gara casalinga contro il Borussia Moenchengladbach, la domenica successiva all’Olimpico arriva il Milan).

A Villa Stuart è passato anche Alessandro Florenzi che si è sottoposto a dei controlli relativi alla sindrome influenzale e alla febbre che lo hanno colpito negli ultimi giorni. Visita di controllo anche per Lorenzo Pellegrini, accompagnato dal procuratore. Per il centrocampista i tempi di recupero sono ancora lunghi, difficile che torni a disposizione di Fonseca prima di fine novembre. Ha lasciato in stampelle la clinica romana Davide Zappacosta che già nei giorni scorsi aveva iniziato a camminare.

Le notizie positive arrivano da Under che nei prossimi giorni tornerà in gruppo e sarà a disposizione per la Samp, e da Cetin che ha archiviato i problemi che lo hanno tenuto ai box e ora dovrà cominciare una fase di riatletizzazione, mentre Mkhitaryan spera di strappare una convocazione contro i blucerchiati, ma sarà più probabile vederlo a disposizione contro il Gladbach. Difficile vedere Perotti in campo prima di fine ottobre. La Roma, o quel che ne rimane, tornerà in campo questa mattina.

FONTE: Il Tempo – F. Schito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui