Doppietta Roma

0
48

In meno di ventiquattro ore Petrachi regala a Fonseca due nuovi giocatori: Mancini e Veretout. Il difensore dell’Atalanta e il centrocampista della Fiorentina saranno i prossimi rinforzi della Roma, ora a caccia di un centrale di difesa e di un esterno d’attacco che possa raccogliere l’eredità di El Shaarawy, mantenendo il mirino puntato su Higuain per sostituire il partente Dzeko.

Dopo i contatti di lunedì sera trai club, ieri mattina l’agente di Mancini ha incontrato i vertici della società bergamasca ed nel pomeriggio l’intermediario della trattativa ha sistemato gli ultimi dettagli dell’affare con la famiglia Percassi: il classe 1996, che vanta due presenze con la Nazionale maggiore, arriva in giallorosso in prestito oneroso annuale da 2 milioni di euro, con un facile obbligo di riscatto da 19 milioni, a cui vanno aggiunti altri 5 milioni di eventuali bonus.

Il giocatore è atteso già oggi nella Capitale, dove si sottoporrà alle ore 9.45 presso la clinica Villa Stuart alle consuete visite mediche, prima di firmare il contratto quinquennale nella sede di viale Tolstoj, mettendosi probabilmente subito a disposizione di Fonseca, rinunciando a qualche giorno di ferie. Messo a punto il trasferimento del primo difensore centrale dei due da comprare, con Alderweireld e l’alternativa Pezzella sul taccuino, Petrachi nel pomeriggio ha avuto un lungo faccia a faccia con l’agente di Veretout, giunto a Trigoria poco prima delle 15 insieme ad altri tre componenti dello staff che segue il calciatore francese. Nelle tre ore di vertice il ds leccese ha chiuso l’accordo per cinque anni di contratto, alzando leggermente la proposta formulata negli scorsi giorni, superando la quota dei 2 milioni annui di stipendio, oltre ai soliti bonus.

Restano soltanto da sistemare i dettagli finali della negoziazione con la Fiorentina, a cui la Roma è pronta a versare circa 16/17 milioni più altri 2 di bonus. Superata la concorrenza del Milan, che la scorsa settimana aveva accolto in sede Pradè e Barone, braccio destro del nuovo presidente viola Commisso. In uscita è stata invece definita la cessione di Verde all’AEK Atene: porterà nelle casse un milioncino, con Petrachi che ha già mantenuto il 50% della futura rivendita.

Intanto Burdisso, direttore sportivo del Boca Juniors, è ritornato alla carica con De Rossi, provando l’ennesimo, forse l’ultimo, tentativo di convincimento per indurlo a trasferirsi in Argentina. L’ex capitano della Roma, che si tiene in forma allenandosi al centro sportivo dell’Acqua Acetosa, sta valutando concretamente la proposta, diviso tra il desiderio di continuare a giocare e la volontà del ct azzurro Mancini di averlo all’interno dello staff.

FONTE: Il Tempo – F. Biafora

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui