Chris Smalling con la fascia di Capitano alla fine della partita contro il Basaksehir a Istanbul - Photo by Getty Images
AMAZON SPECIAL OFFERT

A Trigoria si è pensato all’impossibile, cioè recuperare Chris Smalling già per la partita di oggi con la Spal, anche perché esiste una Roma con lo stopper inglese in campo e una senza, e i numeri lo dimostrano. Fino adesso l’ex United ha collezionato 14 gettoni, solo nella doppia sfida con il Wolfsberg è rimasto fuori.

I conti sono molto chiari: con Smalling in mezzo alla difesa la Roma ha subito 11 reti in 1260 minuti, alla media di uno ogni 115 minuti, senza di lui i gol incassati sono stati invece 10 in 630, con una media di uno ogni 63.

Oggi Fonseca dovrà fare ancora a meno della personalità dell’inglese che, se tutto andrà come deve andare, tornerà con la Fiorentina, e al suo posto, e a quello di Mancini squalificato, saranno schierati Fazio, sebbene giovedì nel match di Europa League abbia messo in mostra uno stato di forma per lo meno approssimativo, e Cetin preferito a Jesus.

Se il turco realmente dovesse scendere in campo dal 1′, sarebbe la certificazione della bocciatura del difensore brasiliano che non si vede dal match con l’Atalanta di circa tre mesi fa. Jesus è destinato a lasciare Trigoria già a gennaio dove ci sarebbe la Sampdoria interessato a lui.

Sulla destra altra chance per Florenzi in vantaggio su Spinazzola: per il capitano giallorosso si tratterebbe della seconda partita da titolare consecutiva, un’occasione che non può sprecare.

FONTE: La Gazzetta dello Sport

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui