L'esultanza della Roma femminile - Photo by Getty Images
AMAZON SPECIAL OFFERT

“La vittoria contro il San Marino sicuramente dà morale, ogni vittoria ci rende consapevoli di tutto il lavoro fatto durante la settimana e durante la stagione, quindi vincere è un incentivo per continuarlo a fare. La Coppa Italia è sicuramente un obiettivo perché vincere un trofeo così importante con questa maglia è una cosa che renderebbe chiunque felice, soprattutto noi ragazze”.

“La competizione che c’è quest’anno in squadra sicuramente ha fatto bene a molte ragazze e anche a me, è una competizione buona che rende ogni allenamento più intenso. Ritrovare minuti con il San Marino è stato importante perché comunque giocare fa sempre bene; io ricopro il ruolo del capitano Bartoli e quindi quando la coach decide di darmi spazio per me è sempre una grande opportunità per dimostrare che ci sono e che sto lavorando. Un punto di forza della nostra squadra è sicuramente l’essere un gruppo; ognuno a modo suo sa essere importante, chi in modo più silenzioso, chi facendo una battuta in più, ma ogni ragazza è davvero importante”.

“Da migliorare sicuramente c’è ancora tanto, ma bisogna far leva sui punti di forza perché credo che su quelli si possa creare qualcosa di importante e di bello. Da quando le società maschili sono entrate a far parte del calcio femminile e hanno reso possibile tutto quello che sta succedendo e tutto quello che stiamo vivendo, anche le squadre più piccole e che in passato erano meno competitive ora rendono ogni partita più difficile. Quindi ritrovarsi in un campo come quello dell’Empoli, della Florentia o di qualsiasi squadra di metà classifica richiede tanta concentrazione per portare a casa la vittoria”.

“Il secondo posto è un obiettivo importante, abbiamo tanta qualità e sentiamo di potercelo meritare, speriamo di riuscirci perché significherebbe trovarsi in una posizione per la Champions, per questo cercheremo di fare il possibile. Verona? Cercheranno di venire a Roma e dimostrare il più possibile. Noi abbiamo sempre gli stessi principi come dimostrare il nostro gioco senza pensare a cosa il Verona potrà fare o chi andrà in campo. Conta il nostro gioco e la nostra concentrazione e determinazione nel vincere. Gli obiettivi sono la Coppa Italia e il secondo posto; sono obiettivi su cui noi stiamo lavorando tanto e bisogna solo crederci. Sicuramente non dobbiamo perdere punti con le squadre che consideriamo meno competitive di noi ma dobbiamo continuare a crederci perché si può fare”.

FONTE: Roma TV – Woman’s Weekly

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui