FOCUS Roma-Cagliari: romanisti e romantici (di Anna Grossi)

0
87

Una delle mie migliori amiche è di Cagliari e tifa Roma. Inutile nascondere che fra le due città esiste un profondo legame che si trasforma sul campo in un’accesa e sana rivalità. Per i romanisti vecchio stampo, i romantici, è una partita che riporta alla memoria fotografie indimenticabili. Dal gol di Falcao nella stagione ‘82-‘83, un Nela che scappa sulla destra e piazza al centro sulla testa di Falcao che riesce finalmente a bucare l’inviolata porta di Malizia… Al gol di Florenzi nella stagione 2014-2015, come dimenticare il bello di nonna che corre verso la tribuna, sale le scale e va ad abbracciare la nonna che aveva accettato di venire allo stadio ma gli aveva chiesto di segnare. In mezzo tanti altri gol e tante partite che rendono l’incontro fra le due squadre particolarmente sentito dalle tifoserie.

Domenica non sarà da meno. “Una partita speciale” l’ha definita Nainggolan… Eh sì, perché per la prima volta come avversario all’Olimpico ci sarà anche lui, lo scorso anno con l’Inter forse il destino lo volle in tribuna, forse era troppo presto, forse non era la maglia giusta, ma come nelle storie d’amore, quelle belle, non accetti di lasciare chi ami fra le braccia di un altro che non ti piace. Questa maglia, quella del Cagliari, gli restituisce sicuramente quella dignità e quel carattere che da sempre gli appartengono come uomo e come calciatore, una scelta di vita la sua, di calcio e anche di amore, per la sua compagna e le sue figlie. “Sarà una partita emozionante, non ho avuto modo di salutare l’Olimpico e i tifosi perché è successo tutto in fretta, ma spero mi abbiano capito. Non sarei mai voluto andare via, amo Roma e i romani! Darò comunque il massimo in campo come sempre ma se segno non esulto!” Comunque sta bene, torna a Roma con il polpaccio sinistro rimesso a nuovo e scommettiamo che in campo non si risparmierà.

Non solo Radja però, da ex troveremo anche Robin Olsen e Luca Pellegrini. Il primo ha dovuto lasciare la porta allo spagnolo Pau Lopez, l’infortunio di Cragno gli ha poi concesso la porta del Cagliari, ma solo in prestito e a gennaio potrebbe tornare in giallorosso. Il secondo invece ha il dente un po’ più avvelenato, la Roma non ha creduto in lui, ceduto per motivi di bilancio alla Juve, dopo l’infortunio è finito in prestito al Cagliari. Sicuramente entrambi arrivano all’Olimpico carichi di motivazioni.

Fonseca all’Olimpico si affida al rientro di Dzeko davanti e Smalling in difesa, mentre Maran punta su Giovanni Simeone, anche lui non nuovo ai tifosi giallorossi. El Cholito con la Roma da sempre da il meglio di se, l’ultima immagine di lui dello scorso anno furono proprio i due gol, nel 7–1 in coppa Italia, con la maglia della Fiorentina proprio contro il neo compagno di squadra Robin Olsen. In grande forma nelle ultime partite vuole tornare al gol con la Roma anche in maglia rosso blu.

La statistica però da ragione alla Roma. La Roma è imbattuta da 10 sfide di Serie A contro il Cagliari, l’ultimo successo sardo risale al febbraio 2013, ma la squadra di Maran non perde da quattro gare. La Roma ha perso solo con l’Atalanta e dopo il pareggio in Europa ha bisogno della vittoria prima della sosta con la speranza di poter recupera qualche infortunato, mentre la lista degli infortuni però in casa giallorosa aumenta.

Queste le probabili formazioni
Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Mancini, Smalling, Kolarov; Cristante, Veretout; Kluivert, Pastore, Zaniolo; Dzeko. All. Fonseca

Indisponibili: Mkhitaryan, Zappacosta, Under, Perotti, Cetin, Pellegrini.
Squalificati: –

Cagliari (4-3-1-2): Olsen; Cacciatore, Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini; Nandez, Cigarini, Rog; Nainggolan; Joao Pedro, Simeone. All. Maran
Indisponibili: Faragò, Cragno, Pavoletti.
Squalificati: –

FONTE: Redazione Tuttoasroma – Anna Grossi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui