Jess Thorup esulta dopo la vittoria sul Racong Genk . Photo by Getty Images
AMAZON SPECIAL OFFERT

Nella consueta conferenza stampa pre gara, l’allenatore del Gent, Thorup, e il giocatore, Kums, hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni ai giornalisti presenti:

THORUP “Se qualcuno mi avesse detto che avremmo fatto questa partita avrei capito subito che sarebbe stato molto difficile. Dopo la partita della settimana scorsa siamo delusi. Abbiamo giocato molto bene, è un peccato che non siamo riusciti a fare gol. Questo vuol dire che siamo ambiziosi e che vediamo delle possibilità. Sarà molto difficile. La Roma non può segnare altrimenti toccherebbe a noi fare 3 gol. Dobbiamo essere ben preparati e lo siamo. Siamo anche fiduciosi. Siamo pronti e siamo la migliore squadra belga. Giochiamo per il club, per il Gent ma anche per tutto il Belgio perché il momento di dimostrare che siamo pronti a passare ad un livello successivo”.

Come pensa di qualificarsi domani? “Sinceramente vogliamo solo qualificarci, come non importa. oggi ci siamo allenati anche sui calci di rigore. Quello che conta è qualificarsi non il come”.

Depoitre è pronto per giocare domani? “Prima del week end abbiamo notato che aveva dei problemi al piede, abbiamo parlato con il medico e lo abbiamo fatto riposare. Oggi però sta meglio e ha partecipato a tutto l’allenamento perciò è pronto”.

Ci sono state difficoltà nel segnare all’andata. Attaccherete subito o aspetterete? “Non mi sembra il momento giusto per parlare di tattica. Anche se segneremo all’80’ poi c’è tempo per fare un altro gol o andare ai rigori. A noi piace fare il nostro gioco. La Roma è un’ottima squadra e quindi bisogna essere intelligenti nel nostro gioco”.

La Roma ha vinto 4-0 contro il Lecce. Questo cambia la sua posizione per domani? “Abbiamo guardato la partita ma la cosa più importante per noi è come hanno giocato fuori casa”.

Che tipo di Roma si aspetta per domani sera? “Questa è una bella domanda. Se avessi la risposta sarebbe più facile per domani. Le squadre italiane non concedono opportunità agli avversari. Vogliamo concentrati sul nostro approccio e questo non cambia niente”.

Ha parlato con i suoi attaccanti dopo le occasioni sprecate all’andata? “Sì, certamente. Abbiamo valutato la partita, abbiamo avuto delle opportunità. Non siamo riusciti a segnare. Dobbiamo concentrarci su quello che succede ora. Non importa chi segna perché ci sono tanti giocatori che possono segnare”.

KUMS Tu che hai giocato in Italia, come giocherà la Roma domani? “Sarà difficile. Dobbiamo creare opportunità e fare gol. Il nostro risultato a Roma è difficile perché se la Roma dovesse fare gol noi ne dovremmo fare 3 e questo è difficile”.

Qual è il giocatore più pericoloso della Roma? Sotto quale aspetto il Gent è più forte della Roma? “Il mio italiano non è troppo buono (ride ndr). Non c’è un solo giocatore, è tutta la squadra. La Roma è molto pericolosa in transizione. Loro giocano così. Penso che noi abbiamo delle possibilità ma nella prima partita non abbiamo segnato e non abbiamo fatto degli assist per segnare. Non è un giocatore della Roma ma tutta la squadra”.

Questa è una delle partite più importanti della tua carriera? “Sì. Io ho giocato anche in Champions ma questo è un avversario importante con una storia. Domani ci dobbiamo concentrare su di noi e giocare come all’andata. Abbiamo anche il nostro pubblico che è molto importante”.

Sei il giocatore più esperto. Come fai a gestire i giovani? “Questo è il mio compito ma anche i giovani hanno il senso della responsabilità e esperienza. Cerco di aiutare la squadra e di calmare se c’è il bisogno ma comunque lo facciamo tutti insieme”.

1-0 è un risultato difficile. Quante sono le possibilità per domani? “Tutto è possibile. Ci crediamo veramente, non dobbiamo mollare. Il risultato è difficile ma non impossibile”.

FONTE: Redazione Tuttoasroma

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui