khediraIntervistato in esclusiva da Sky Sport Khedira si è proiettato alla sfida scudetto di sabato sera contro la Roma: “Sarà una gara durissima, ma noi possiamo batterli. Totti è una leggenda, a marzo saremo al top”

Sami Khedira non ha dubbi, la Roma si può battere. Sabato sera allo Stadium ci sarà l’attesissima sfida scudetto tra la Juve e i giallorossi e il centrocampista bianconero, intervistato in esclusiva per Sky Sport, ha svelato quale sarà secondo lui l’arma in più a disposzione di Allegri: “Saranno i tifosi ad aiutarci, ne sono certo. E noi dovremo sfruttare il fatto di giocare allo Stadium perché quella di sabato sarà una partita durissima, tra la prima e la seconda del campionato”.

Capitan Leggenda – Sono tanti gli aspetti della Roma che preoccupano Khedira, ma c’é un giocatore su tutti che mette timore al tedesco. “Francesco Totti, ovviamente. E’ una leggenda, anche perché ha 40 anni e continua a far vedere tutta la sua classe. Resta uno dei più grandi giocatori in Europa, ma la Roma come abbiamo visto ieri è una squadra forte in tutti i settori. Dovremo stare molto attenti”.

“A marzo al top” – Per vincere la Juve avrà bisogno anche di una grande prestazione, cosa non sempre riuscita alla squadra di Allegri in questa stagione, come ammette lo stesso Khedira: “Fino a questo momento abbiamo vinto molto, è vero, ma penso che dovremo migliorare il nostro gioco. Le critiche in questo senso ci possono stare, ma credo sia anche normale non riuscire a giocare sempre bene. Guardate ad esempio le grandi d’Europa come Bayern, City e Real, anche loro a volte faticano. Comuqnue sono convinto che la squadra crescerà da Natale in poi e che tra febbraio e marzo, quando la stagione entrerà nel vivo, saremo al top”. 

Amico Iker – Proprio quando la Juventus sfiderà in Champions il Porto negli ottavi di finale: “La prima cosa che ho pensato al momento del sorteggio è che rivedrò un mio grande amico, Iker Casillas. Comunque giocare contro squadre portoghesi è sempre complicato a livello tecnico e atletico. Potrebbe essere una partita trabocchetto, perché noi avremo tutto da perdere e loro apparentemente non hanno grandi nomi, ma in realtà soino una grande squadra. Dovremo stare attenti”.

Auguri a Ronaldo – Sul proprio profilo twitter intanto Khedira ha voluto fare i complimenti al suo ex compagno ai tempi del Real Madrid Cristiano Ronaldo, che ieri è stato premiato col quarto Pallone d’Oro da France Football

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui