L’AVVERSARIA IN CAMPIONATO Montella: ‘Veniamo da due pessimi risultati, dobbiamo tornare a fare punti’

0
9

Il tecnico rossonero Vincenzo Montella, ha parlato prima ai microfoni di Milan Channel, poi in conferenza stampa da Milanello, queste le sue parole: “Quella di giocare gare a metà settimana è un’abitudine che va conquistata e allenata. Ci teniamo tantissimo, ha detto bene il nostro a.d. Il livello delle prime partite dell’Europa League per mia esperienza è un po’ sotto al livello della Serie A, mentre nella seconda parte si avvicina al livello tecnico-tattico della Champions League. Sarebbe allenante per entrambe le competizioni. Ce la giochiamo fino in fondo. Veniamo da due pessimi risultati, contro Roma e Atalanta abbiamo necessità di prendere più punti dell’andata in cui giocammo due ottime partite ma raccogliemmo soltanto un punto. È il momento di riprenderci qualcosa. Con i giallorossi, rispetto all’Olimpico, serve un Milan migliore. Dobbiamo essere più determinati. Perché dico che quelle con Roma e Atalanta sono gare più ‘facili’ per noi? Perché soffriamo molto le squadre chiuse e ci esprimiamo meglio con le squadre più lunghe e che provano a vincere. A livello tattico i ragazzi possono esprimere le loro qualità. È più difficile aspettare le squadre come il Crotone. Vorrei che pensasse al presente e al futuro. Non vorrei che si pensasse a cosa è accaduto l’anno scorso in questo periodo. Sono molto contento degli allenamenti delle ultime settimane, c’è più competitività. Mi auguro che riescano a trasmettere queste caratteristiche in campo”.

Un commento sulle parole di Paolo Maldini, che ancora una volta si è tirato fuori dalla nuova società: “Nutro grande stima per Maldini, ma non posso commentare le sue parole, non essendo lui all’interno. Io so che stiamo provando a costruire qualcosa di importante, o che c’è un piano economico importante. Vedo che c’è la dirigenza presente, lavorano quasi 20 ore al giorno, probabilmente più di un allenatore. Ci sono le risorse e soprattutto le persone. Quindi sono contento, per il resto ognuno ha il proprio punto di vista”.

Roma e la Roma hanno rappresentato una tappa importante nella carriera di Montella da calciatore. E del rapporto con Totti e del probabile ritiro del 10 a fine stagione: “La Roma è ferita dal derby, ma so anche che hanno calciatori di grandissima qualità e personalità. – ha sottolineato – Mi auguro di non trovarla arrabbiata, sarà una partita molto difficile. E’ una squadra che lotta per il 2° posto e fino a poco fa lottava per lo Scudetto. Dobbiamo essere più arrabbiati di loro per fare nostra la partita. Con Francesco è nato un bel rapporto nel tempo. Andiamo molto d’accordo, ci vediamo spesso perché le nostre mogli si vedono. C’è grande stima e rispetto. Non so se questa saraà la sua ultima partita a San Siro. Ha fatto grandi cose a San Siro, quindi mi auguro che domani non giochi. Ha fatto la storia della Roma e del calcio italiano. Gli auguro di fare la miglior scelta possibile con la massima serenità”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui