L’EDITORIALE 3 Punti buttati, a Genova solo la vittoria (di Valerio Cucci)

0
3

Passata la sosta e la Roma ricomincia da dove aveva finito. La squadra di Di Francesco manca la vittoria per la quarta gara consecutiva dopo le sconfitte contro Juventus e Atalanta intervallate dal pareggio con il Sassuolo.

La Roma anche al Meazza contro l’Inter, in una gara fondamentale nella corsa per i posti Champions, non va oltre il pareggio, dopo essere stata in vantaggio per buona parte della gara.

All’ultimo minuto minuto Di Francesco deve fare a meno del capitano Daniele De Rossi, ancora tormentato da una noia muscolare; il centrocampo viene schierato quindi con Strootman, Pellegrini e Nainggolan, con la sorpresa Gerson nel tridente offensivo.

In un primo tempo equilibrato, l’Inter riesce a rendersi pericolosa vincendo il duello sulla destra tra Perisic e Florenzi con il croato che in due occasioni conclude verso la porta di Alisson. La Roma ha provato a giocare, soprattutto sulla sinistra con Kolarov, non riuscendo a impensierire veramente il portiere interista Handanovic. Al minuto trentuno, però, grazie a un errore di Santon su un rilancio di Alisson, El Shaarawy può involarsi verso la porta e con un tocco leggero deposita in rete per il vantaggio giallorosso.

Nella ripresa l’Inter prende campo e la Roma non riesce più a tenere il pallone subendo l’offensiva nerazzurra. Il punteggio non cambia e resta in favore dei giallorossi solamente grazie a quattro interventi decisivi dell’estremo difensore Alisson, senza dubbio il migliore in campo.

I cambi effettuati da Di Francesco non aggiustano le cose e forse le peggiorano; Bruno Peres in più di un’occasione si fa trovare impreparato concedendo all’Inter cross pericolosi. Uno di questi al minuto ottantasei, effettuato da Brozovic, trova l’inserimento di Vecino che staccando proprio tra Bruno Peres e Fazio trafigge un’incolpevole Alisson per l’uno a uno con cui dopo quattro minuti di recupero si conclude la gara.

La Roma nonostante settanta minuti di ottimo calcio, non riesce a portare a casa i tre punti; la squadra di mister Di Francesco sembra aver perso quella lucidità e cattiveria che nella prima parte di stagione ha permesso ai giallorossi di assicurarsi punti importanti per la classifica.

Con il pareggio di Milano, la Roma occupa il quinto posto ed è attesa mercoledì dal recupero della gara di andata contro la Sampdoria a Marassi. Dopo i tre punti raccolti nelle ultime cinque giornate, l’imperativo è uno solo: vincere; ritrovare i tre punti per non perdere contatto con l’Inter stessa e la Lazio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui