L’EDITORIALE Poca Roma (di Francesco Croce)

0
75

PRIMO TEMPO La Roma è condizionata dalle moltissime assenze; oggi sarà anche molto importante il contributo di Kalinic che finora non ha sfruttato al meglio le sue occasioni. Primo quarto d’ora con le due squadre che si studiano a centrocampo, con la Juventus, ovviamente, è quella che prova a fare la partita e la squadra giallorossa cerca di sfruttare le ripartenze. Ma al 25’ la Juve passa in vantaggio: Ronaldo parte in progressione, e lascia partire un diagonale che va dritto all’angolino alla sinistra di Pau Lopez, 1-0. Al 38’ la Juve riesce addirittura a raddoppiare con L’incursione di Bentancur che vince il contrasto con Mancini e firma il 2-0 attorniato da 6 romanisti. Primo tempo nero per la Roma, con la squadra bianconera che ora domina la partita. Ma quello che succede al 47’ è clamoroso: Bonucci si infila in area di rigore e triplica il risultato sul cross di Douglas Costa. Finirá così il primo tempo.

SECONDO TEMPO La Roma parte benissimo in questa ripresa e, dopo il palo clamoroso di Kalinic quasi a porta vuota, Ünder diminuisce lo svantaggio con un tiro da fuori che prende la traversa con Buffon che la schiena la butta dentro. 3-1 al 50’. Da quì in poi la Roma proverà timidi attacchi che non impensieriranno minimamente la difesa juventina; solo un’ottima parata di Pau Lopez sul pipita Higuain. La partita si concluderá così, con una Roma che pecca di personalità e leggerezza, ma che deve evidenziare il divario tecnico fra le due squadre che oggi si è notato moltissimo. Juve comunque qualificata alla semifinale di Coppa Italia.

SERATA bianco e soprattutto…NERA (4 paragrafo) Oggi è andata in scena una partita combattuta fino al 26’ del primo tempo per la Roma. Dopo il primo gol la squadra giallorossa si è disunita in modo notevole, subendo l’attacco juventino. Una sconfitta che pesa senza dubbio, sia per il risultato sia per l’umore è la consapevolezza, visto che domenica la Roma si gioca una partita di fondamentale importanza: il derby.

FONTE: Redazione Tuttoasroma – Francesco Croce

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui