L’EDITORIALE Roma obbligata a vincere contro il Pescara. De Rossi verso la 400esima presenza (di Riccardo Colarusso)

0
12

salah-esulta-gol-con-compagni-2-roma-bolognaDopo la brutta sconfitta di Bergamo contro l’Atalanta in campionato, e la convincente vittoria in Europa League di giovedì contro il Viktoria Plzen, la Roma torna all’Olimpico per ospitare il Pescara di Oddo.
I giallorossi sono attualmente al secondo posto in classifica, con 26 punti, come quelli del Milan che però è terzo la peggior differenza reti della squadra milanese.

Il Pescara invece è al 18 posto in classifica, in piena zona retrocessione con 7 punti raccolti nelle prime 13 giornate di campionato, con soli 9 gol messi a segno e 23 reti subite. Nell’ultimo turno viene dalla sconfitta per 3-0 subita in casa della capolista Juventus.

La Roma ha vinto solo una volta negli ultimi sette precedenti contro il Pescara in Serie A: 1-0 in trasferta nel novembre del 2012.
I giallorossi non sono mai riusciti a vincere in casa contro il Pescara negli ultimi tre precedenti (1N, 2P): ultima vittoria (5-1) nella stagione 1987/88. Nel quadro generale sono sette le gare valevoli per la Serie A disputate all’Olimpico fra le due compagini, un numero non elevato di confronti in cui spiccano i due trionfi dei Delfini, a fronte di due pareggi e tre vittorie dei giallorossi. Allargando l’analisi alla Coppa Italia le partite diventano dieci, mentre raddoppiano i successi della Roma.

Un altro dato proveniente dalle statistiche riguarda Daniele De Rossi. Infatti, la prossima partita sarà la presenza numero 400 in Serie A per il numero 16 giallorosso, secondo solo a Francesco Totti per gare giocate con la Roma nel massimo campionato.

Sarà Irrati a dirigere il match di domani sera. Bilancio non positivo per la squadra capitolina con il fischietto di Pistoia: due vittorie, quattro pareggi e una sconfitta. L’ultimo precedente risale al 17 aprile del 2016 nel pareggio per 3 a 3, a Bergamo contro l’Atalanta. Con Irrati la Roma vince solo di goleada.

Tre invece gli incroci in A tra Irrati e il Pescara, che con lui non ha mai vinto: due pareggi, l’ultimo l’1-1 ottenuto a Marassi contro il Genoa lo scorso 5 settembre, e una sconfitta il bilancio degli abruzzesi con l’arbitro toscano.

Le probabili formazioni:

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Peres, Rudiger, Fazio, Emerson Palmieri; De Rossi, Strootman; Salah, Nainggolan, Perotti; Dzeko.
All.: Spalletti
Indisponibili: Manolas, El Shaarawy, Mario Rui, Florenzi

Pescara (4-3-2-1): Bizzarri; Zampano, Zuparic, Fornasier, Biraghi; Brugman, Cristante Memushaj; Benali, Caprari; Bahebeck.
All: Oddo
Indisponibili: Coda, Mitrita, Campagnaro

Sarà vietato sbagliare per la squadra di Spalletti. Le prossime partite contro Lazio, Milan e Juventus saranno delle vere e proprie battaglie ai fini della classifica. Perdere, ma anche pareggiare domani, significherebbe finire di nuovo sul banco degli imputati. Il tour de force prima di Natale saprà delineare definitivamente quali saranno le squadre in lizza per lo scudetto. Certo, bisognerà vedere anche quanti saranno i punti di distacco tra le varie compagini.
D’altronde, come spesso ricordato da diversi allenatori nel corso della stagione, e come ormai è noto, “il campionato si vince con le piccole”. Dzeko e compagni dovranno rimboccarsi le maniche per condurre una partita all’altezza delle aspettative.
Parola al campo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui