LIVE NEW JERSEY # Di Francesco: ‘Sono molto contento di come ha lavorato la squadra’ De Rossi: ‘Non vediamo l’ora di tornare in Italia per giocare il campionato’ (DIRETTA)(TESTO)(AUDIO)(VIDEO)

0
18

Oggi il mister Di Francesco, accompagnato da Daniele De Rossi, parlerà in conferenza stampa per presentare la gara amichevole contro il Real Madrid.

Ultimo impegno della Roma in America.

 

 

DI FRANCESCO: Come è andata la tournée? “E’ stata una tournée positiva, gli spostamenti creano problemi per l’ora legale e così via, ma sono molto contento di come ha lavorato la squadra”.

DE ROSSI: Come è andata la tournée?  “E’ stata una tournée positiva, le strutture che ci offrono sono positive. Adesso siamo ad un livello alto come possiamo trovarlo in Italia. La fatica è quella solita, è tutto normale, ma non vediamo l’ora di tornare in Italia per giocare il campionato, ma ci siamo trovati bene”.


DI FRANCESCO: Cosa pensa di questa gara? “L’importante è vedere come i nuovi si siano amalgamati in vista del campionato”

DE ROSSI: La Roma è un mix di giovani ed esperti, può essere la soluzione giusta? “L’importante è che i giovani che arrivano siano forti, anche se non sono arrivati poi tanti giovani, infondo non siamo così giovani rispetto alle altre”.


DI FRANCESCO: Che si aspetta dalla gara?  “Non ho bisogno di vedere le qualità, ma più conoscere i nuovi e capire come si sono amalgamati con i vecchi, prescinde dal discorso legato al campionato”.

DE ROSSI: Che idea ti sei fatto dei nuovi centrocampisti? Come si stanno inserendo? “Sono arrivati giocatori di qualità e talento, si stanno inserendo secondo i loro ritmi ed i propri problemi che possono incontrare: alcuni possono avere difficoltà di ritmo, altri negli schemi del mister, altri, come Coric, devono capire tante cose a livello tattico. I vari Cristante, Coric e Pastore sono pieni davvero di talento”.


DI FRANCESCO: Lei in che posizione mette la Roma in un’ipotetica griglia? “Non mi sembra il momento di fare griglie, le lascio a voi. Il mercato non è chiuso per nessuno, altri faranno uscite e entrate. Mi piacerà rispondere più avanti, ma è prematuro ora. Abbiamo preso tanti giocatori interessanti e di prospettiva, guardo la Roma”

DE ROSSI: Ci sono diverse notizie riguardo il mercato. Che pensi delle notizie riguardo un altro centrocampista nella Roma? “Io leggo pochissimo siti e giornali, ma le notizie mi arrivano. E’ giusto che io valuti i compagni che ho accanto, mi faccio mille domande e valutazioni. Alla fine è giusto che io oggi parli dei miei compagni e che per ora affronteranno la stagione. Ho Gonalons al mio fianco, è amato dallo spogliatoio e sono convinto che sia un ottimo giocatore da avere non dietro, ma affianco. Il resto lo deciderà il mister, la società ed il direttore sportivo”.


DE ROSSI: Hai già pensato a cosa farai dopo la scadenza del contratto? “Mi sono sentito un calciatore forte fino a questa mattina e devo dimostrarlo per tutto l’anno. Non mi piace prendere decisioni un anno prima. Monchi mi ha fatto sentire vicinanza calcistica ma anche umana. Mi ha fatto sentire protetto, tengono a me. Non abbiamo parlato di nulla, mi hai fatto la stessa domanda a St Louis due anni fa ed ho risposto alla stessa maniera: facciamo una grande stagione e vediamo. Non sono alla ricerca di un anno in più, ho guadagnato già tanto e voglio vincere qualcosa. Sono terrorizzato dal trascinarmi in campo, io voglio dire basta e non voglio che sia il calcio a dirmelo. Non mi piace fare figuracce, se non sono un calciatore di livello non vado via da Roma per rubare soldi da altre parti. Se vado via è per un’altra esperienza, ma se hai voglia e ci puoi stare nella Roma non c’è questa fretta. C’è un anno davanti, ne riparleremo e si vedrà”.

DI FRANCESCO: Kluivert è pronto per fare il titolare? “Valuteremo la sua crescita, è molto giovane. Il fatto che possa fare il titolare è possibile, ma lo è per tutti. Valuterò giorno per giorno, lo abbiamo preso per essere protagonista, ma lui ha desiderio, voglia e sorriso per cercare di imparare quello che gli chiedo”.

DE ROSSI: Dove dovrebbe giocare Pastore secondo te? “Può adattarsi in tutti i ruoli, non entro nel merito. E’ un giocatore intelligente, ogni partita ha le sue esigenze, il mister sa cosa chiedergli e sta a lui trovargli la collocazione, fermo restando che si giocherà il posto con qualcuno. Mi preoccupano poco i giocatori così intelligenti e talentuosi”.

 


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui