MATCH PROGRAM Time after time: l’intera carriera di De Rossi giorno dopo giorno

0
43

Stagione 1995-1996
Dopo uno stage per giovani calciatori, organizzato da Bruno Conti a Nettuno, Daniele De Rossi diventa ufficialmente un giocatore della Roma. All’età di 12 anni, lascia così l’Ostiamare con cui aveva mosso i primi passi.

Marzo 1996
De Rossi compare per la prima volta sulla rivista ufficiale della Società “La Roma”, fotografato nella formazione dei Giovanissimi Sperimentali. È il gruppo del 1983.

9 febbraio 1997
Prima del “Trofeo Città di Roma”, che vedrà impegnate Roma, Ajax e Borussia Moenchengladbach, sul terreno dell’Olimpico va in scena un’esibizione tra i ragazzi del settore giovanile giallorosso. È la prima volta che De Rossi gioca in questo stadio. Disputa due tempi da 20 minuti. È lo stesso giorno in cui Totti convince il presidente Sensi a non cederlo alla Sampdoria, sfoderando una prestazione da applausi con due gol segnati in questo torneo.

Stagione 1997-1998
De Rossi gioca negli Allievi Sperimentali. Non è titolare fisso nelle varie partite, ma comincia a farsi spazio piano piano. La domenica è spesso all’Olimpico a fare il raccattapalle a bordocampo per le partite della Roma. In una videocassetta uscita in edicola su Francesco Totti nell’autunno del 1998, in un fotogramma appare anche De Rossi sorridente prima di una gara dei giallorossi di Zeman.

4 ottobre 2000
A 17 anni, Daniele viene convocato per la prima volta in azzurro dall’Under 17 di Paolo Berrettini. In questa occasione, partecipa ad un’amichevole contro la Nazionale di Trapattoni, con Totti tra i protagonisti. Finisce 8-0 per i grandi. È l’unica volta che Francesco e De Rossi giocano contro.

25 ottobre 2000
Per la prima volta il tecnico Mauro Bencivenga schiera De Rossi centrocampista davanti alla difesa in un 3-1-4-2 contro la Ternana in Coppa Italia. Daniele è quell’uno tra i tre difensori e i quattro centrocampisti.

9 aprile 2001
Non ancora diciottenne, De Rossi partecipa alla prima partita da convocato della Roma. Al Franchi, di lunedì, si gioca Fiorentina-Roma. Indossa la maglia numero 26, ma il biondo ragazzo non scende in campo.

22 luglio 2001
In una gara amichevole, De Rossi gioca per la prima volta in prima squadra in un’uscita pubblica. La sede è quella del ritiro di Kapfenberg, la partita contro la formazione austriaca dello Judenburg. Daniele subentra nella ripresa al posto di Fuser.

30 ottobre 2001 De Rossi debutta in gare ufficiali con la maglia della Roma in Roma-Anderlecht di Champions League. Numero 27 sulle spalle, caschetto biondo di capelli con riga in mezzo, il ragazzo nato nel 1983 subentra a Ivan Tomic.

11 novembre 2001
In Coppa Italia, a Piacenza, arriva la seconda presenza in gare ufficiali: Piacenza-Roma 2-1. De Rossi subentra al quinto minuto della ripresa al posto di Lima.

20 novembre 2001
De Rossi debutta in nazionale italiana con l’under 19 di Berrettini, Bielorussia-Italia 0-2.

27 marzo 2002
Altro esordio in una rappresentativa azzurra, l’under 20: Italia-Svizzera 4-0.

17 dicembre 2002
Roma-Triestina di Coppa Italia, ritorno degli ottavi di finale. Si va ai calci di rigore. De Rossi – nella lotteria dagli undici metri – realizza il gol e contribuisce alla qualificazione della Roma al turno successivo.

25 gennaio 2003
Sul campo neutro di Piacenza (stadio Garilli), De Rossi fa il suo esordio in Serie A in Como-Roma 2-0. Il numero 27 parte titolare dal primo minuto a centrocampo, in compagnia di Dacourt e Tommasi.

10 maggio 2003
Roma-Torino 3-1, trentaduesima giornata di campionato. È il giorno del primo gol di Daniele in Serie A. La prodezza del centrocampista non è banale: un destro imprendibile per il portiere avversario Sorrentino dai trenta metri. Stupore generale all’Olimpico, pure del presidente Franco Sensi che ai suoi vicini di posto dice: “Ha segnato er regazzino…”.

24 maggio 2003
Nel giorno della sua decima presenza ufficiale in maglia giallorossa, De Rossi segna il secondo gol della carriera contro l’Atalanta, sempre allo stadio Olimpico.

5 settembre 2003
Arriva la prima chiamata in Under 21 (selezione con cui totalizzerà 18 convocazioni e 16 presenze), convocato da Claudio Gentile. In questa data, esordisce nella partita contro il Galles vinta dagli azzurrini per 8-1.

24 settembre 2003
In Coppa UEFA, contro i macedoni del Vardar Skopje, arriva la prima rete in contesti continentali di De Rossi. All’Olimpico la Roma di Capello vince 4-0 e la marcatura che apre il match la realizza il biondo centrocampista con un pallonetto preciso. Giallorossi in maglia blu, Daniele ancora con la 27 sulle spalle. È anche la partita in cui debutta in Europa dal primo minuto.

9 novembre 2003
Prima presenza nei derby della Capitale. De Rossi subentra al 38’ della ripresa al posto di Cassano, due minuti dopo il gol del vantaggio giallorosso a firma di Mancini (di tacco). Daniele fa in tempo a godersi dal vivo, in campo, la rete del raddoppio romanista di Emerson. E di andare a festeggiare sotto la Curva Sud, abbracciando per primo il compagno brasiliano e battendo più volte la mano sulla vetrata.

8 giugno 2004
A Bochum, in Germania, De Rossi si laurea campione d’Europa con la nazionale Under 21 contribuendo alla vittoria in finale degli azzurri contro la Serbia Montenegro, 3-0. Daniele è anche nel tabellino dei marcatori insieme a Bovo e Gilardino.

27 agosto 2004
De Rossi, con la nazionale olimpica, si aggiudica la medaglia di bronzo vincendo la finale per il terzo e il quarto posto contro l’Iraq. La gara è decisa da una rete di Gilardino.

4 settembre 2004
Prima presenza e primo gol di De Rossi in Nazionale maggiore. In una partita contro la Norvegia, valida per le qualificazioni ai Mondiali del 2006, Daniele debutta in azzurro dal primo minuto e va in gol. Il commissario tecnico è Marcello Lippi, che stravede per DDR.

15 settembre 2004
Roma-Dinamo Kiev di Champions League. La partita che verrà sospesa per la monetina lanciata dalla Tribuna d’Onore sul viso dell’arbitro svedese Frisk. È anche la gara in cui De Rossi debutta dal primo minuto nella massima competizione europea. Maglia numero 4 sulle spalle.

28 settembre 2004
Al Bernabeu, contro il Real Madrid, arriva il primo gol in Champions League di De Rossi. La rete di Daniele porta in vantaggio i giallorossi, ma non basta. Finirà 4-2 per gli spagnoli.

19 novembre 2004
Roma-Siena di Coppa Italia, andata degli ottavi di finale. All’Olimpico, De Rossi gioca la cinquantesima partita in maglia giallorossa.

28 agosto 2005
Reggina-Roma 0-3, prima giornata di campionato. De Rossi è tra i marcatori del match in questo nuovo corso tecnico di Luciano Spalletti. DDR ha anche un diverso numero sulla maglia, quello che porterà per sempre: il 16. In onore della nascita della figlia Gaia, il 16 luglio 2005.

22 gennaio 2006
Udinese-Roma di campionato. È il giorno della centesima presenza di De Rossi in maglia giallorossa. Daniele, per celebrare al meglio il traguardo, contribuisce anche con un gol al 4-1 finale dei giallorossi di Spalletti.

26 febbraio 2006
La Roma raggiunge undici vittorie consecutive in campionato (stabilendo un record per quel momento storico), battendo la Lazio nel derby per 2-0 con reti di Taddei e Aquilani. De Rossi è in campo dal primo minuto.

15 marzo 2006
Roma-Middlesbrough di Coppa UEFA, prima partita da capitano della Roma dal primo minuto per De Rossi. La gara finisce 2-1 per i giallorossi, ma non basta per passare il turno ai quarti di finale.

30 aprile 2006
Chievo-Roma 4-4, prima doppietta in A (e in altre competizioni) per De Rossi.

9 luglio 2006
De Rossi è campione del mondo con la nazionale italiana. In finale contro la Francia, Daniele subentra nel corso di gara (al 61’, al posto di Perrotta) e contribuisce al trionfo trasformando uno dei rigori che danno la vittoria all’Italia di Lippi. Dagli undici metri, batte il portiere transalpino Barthez con un destro a mezza altezza, che finisce sotto l’incrocio dei pali. Dopo l’esecuzione, da un labiale di Daniele, si capisce un’espressione tipicamente romana: “Mo’ buttace i guanti”.

12 settembre 2006
Roma- Shakhtar Donetsk di Champions League. De Rossi segna il primo gol all’Olimpico in questa competizione, con un colpo di testa imparabile per l’estremo difensore avversario Shutkov. Nel 4-0 finale dei giallorossi, segna anche Totti. È il primo gol del numero 10 con la Roma dopo l’infortunio alla caviglia.

17 maggio 2007
La Roma vince l’ottava Coppa Italia della sua storia, nella doppia finale con l’Inter. De Rossi contribuisce al successo andando a segno nel match di andata all’Olimpico (6-2). Al ritorno, è in campo per tutto l’incontro. È il primo titolo per DDR in giallorosso, giovanili comprese.

19 agosto 2007
Dopo la Coppa Italia, arriva anche la Supercoppa Italiana sempre in finale con l’Inter. Stavolta è gara unica, a San Siro. La partita è risolta da un gol di De Rossi su calcio di rigore, procurato da Totti per fallo di Burdisso. Dagli undici metri, Daniele supera Julio Cesar ed esulta sotto il settore dei romanisti.

23 dicembre 2007
Roma-Sampdoria 2-0 di campionato. De Rossi gioca la partita numero 200 in contesti ufficiali, tra campionato e coppe.

24 maggio 2008
la Roma conquista la nona Coppa Italia dal 1927, battendo l’Inter all’Olimpico per 2-1 in gara unica. Per De Rossi è il terzo titolo della carriera romanista, il primo conquistato con la fascia di capitano al braccio.

9 giugno 2008
De Rossi debutta in un campionato europeo con la nazionale italiana. La partita è Olanda-Italia, che viene vinta 3-0 dagli orange. Tuttavia, gli azzurri di Donadoni arriveranno fino ai quarti di finale, sconfitti ai rigori dalla Spagna futura campione. De Rossi indossa la maglia numero 10 dell’Italia.

11 aprile 2009
In un derby perso 4-2 dalla Roma, arriva il primo gol di Daniele nelle stracittadine. La rete di Daniele vale il momentaneo 3-2, ma non basterà per completare la rimonta.

10 ottobre 2009
Irlanda-Italia 2-2, partita valida per le qualificazioni ai Mondiali del 2010. È la cinquantesima presenza in azzurro per De Rossi.

4 febbraio 2010
Roma-Udinese 2-0 di Coppa Italia, semifinale di andata della competizione. È la trecentesima presenza in gare ufficiale per De Rossi.

16 maggio 2010
Chievo-Roma 0-2, trentottesima giornata di campionato. È l’ultimo turno della Serie A. I giallorossi di Ranieri vincono con merito, il secondo gol è di De Rossi. Un successo che può significare scudetto, ma l’Inter di Mourinho fa tre punti a Siena e si conferma campione d’Italia.

24 giugno 2010
Slovacchia-Italia 3-2, gara valida per il Mondiale 2010 di Sudafrica. È l’ultimo match disputato dagli azzurri di Lippi in questa competizione, da campioni in carica. Finisce qui il secondo mondiale nella carriera di De Rossi.

7 novembre 2010
Lazio-Roma 0-2 di campionato, è il terzo derby consecutivo che i giallorossi vincono dopo i due della stagione precedente. Una gioia incredibile per i giallorossi, in particolare per De Rossi che, con la fascia di capitano al braccio, esulta salendo sulla cancellata della Curva Sud.

18 dicembre 2010
Dopo un Milan-Roma 0-1 deciso da Borriello, De Rossi parla in zona mista. Tra i tanti temi affrontati, per difendere il portiere brasiliano Doni, attaccato da una parte di stampa locale, Daniele cita l’ingerenza di alcuni “papponi che vanno in giro per le radio”.

23 febbraio 2011
Bologna-Roma 0-1 di campionato, la partita viene decisa da un gol di De Rossi. Il centrocampista contribuisce alla prima vittoria da allenatore per Vincenzo Montella sulla panchina giallorossa.

11 settembre 2011
Roma-Cagliari 1-2 di campionato, i giallorossi di Luis Enrique perdono all’Olimpico al debutto in Serie A, ma De Rossi segna il primo gol nell’era della proprietà americana.

1 luglio 2012
L’Italia di Prandelli gioca la finale dell’Europeo di Polonia-Ucraina contro la Spagna. È il secondo torneo continentale per De Rossi (oltre ai due mondiali disputati). Nell’ultimo atto della competizione, gli azzurri cedono il passo alle furie rosse perdendo 4-0. Daniele è in campo per 90 minuti.

8 dicembre 2012
Roma-Fiorentina 4-2 di campionato. De Rossi gioca la gara numero 400 tra Serie A e coppe con la Roma. Stavolta non dal primo minuto, subentra nella ripresa al centrocampista greco Tachtsidis.

30 giugno 2013
L’Italia di Prandelli ottiene il terzo posto in Confederations Cup in Brasile vincendo ai calci di rigore contro l’Uruguay la finale per il terzo e il quarto posto. De Rossi è tra i protagonisti azzurri della spedizione, segna pure nella gara vinta 4-3 con il Giappone.

21 agosto 2013
Allo stadio Olimpico va in scena l’Open Day della nuova squadra giallorossa di Rudi Garcia, la prima uscita della stagione davanti il pubblico di casa dopo la finale di Coppa Italia persa il 26 maggio precedente. De Rossi è accolto dagli applausi del pubblico. Rinascita.

25 agosto 2013
Livorno-Roma 0-2. Il primo gol della stagione giallorossa lo realizza De Rossi con un destro imprendibile dalla distanza per il portiere granata Bardi. È una rete che significa rinascita, dopo la finale di Coppa Italia persa il 26 maggio precedente.

31 ottobre 2013
Roma-Chievo 1-0. De Rossi è in campo per novanta minuti nella partita in cui la Roma ottiene la decima vittoria consecutiva dall’inizio del torneo. Un record ancora imbattuto per il campionato italiano.

24 giugno 2014
A Natal, in Brasile, si interrompe alla fase eliminatoria il Mondiale dell’Italia di Prandelli. Gli azzurri vengono sconfitti 1-0 dall’Uruguay con un gol di Godin. Si tratta della terza rassegna iridata a cui partecipa De Rossi.

11 gennaio 2015
Nel derby Roma-Lazio 2-2, prima della stracittadina, in Curva Sud appare una coreografia celebrativa per i “Figli di Roma capitani e bandiere”. Tra i 16 protagonisti della storia romanista c’è anche il volto di De Rossi.

17 ottobre 2015
Nel giorno della cinquecentesima presenza in gare ufficiali con la Roma, De Rossi va a segno nella partita vinta 3-1 dai giallorossi all’Olimpico contro l’Empoli.

27 giugno 2016
De Rossi scende in campo negli ottavi di finale dell’Europeo di Francia, la partita è Italia-Spagna. Vincono 2-0 gli azzurri di Conte, è l’ultima gara in questa competizione per il centrocampista. Daniele non prenderà parte ai quarti di finale contro la Germania, match in cui si concluderà il percorso della Nazionale. Si tratta del terzo europeo nella carriera di DDR.

30 ottobre 2016
Empoli-Roma 0-0 di campionato. In questa partita, De Rossi festeggia i 15 anni da giocatore della Roma, nel giorno che fu del debutto in gare ufficiali.

28 maggio 2017
Nel giorno dell’addio al calcio di Francesco Totti, De Rossi contribuisce alla vittoria con il Genoa che significa Champions League e secondo posto. La partita finisce 3-2, per i giallorossi di Spalletti. È record di punti in Serie A: 87.

20 agosto 2017
È la prima partita da capitano designato di Daniele De Rossi. La Roma di Di Francesco scende in campo a Bergamo contro l’Atalanta. Vincono i giallorossi 1-0 con rete decisiva di Kolarov da calcio di punizione.

10 novembre 2017
Svezia-Italia 1-0. È l’ultima partita di De Rossi con la nazionale italiana. Il match vale per l’andata degli spareggi per il Mondiale 2018 di Russia. Gli azzurri perdono il match di andata. Al ritorno, nel match di San Siro, il centrocampista resta in panchina per tutta la partita. La formazione di Ventura nel match di ritorno non riesce a segnare, venendo eliminata dal confronto. Alla fine, De Rossi annuncia l’addio alla nazionale.

9 marzo 2018
Roma-Torino 3-0 di campionato. Tra i marcatori romanisti della sfida c’è De Rossi insieme a Manolas e Pellegrini. Non è un giorno qualsiasi per Daniele, con il gol omaggia l’amico fraterno Davide Astori scomparso il 4 marzo precedente.

10 aprile 2018
Roma-Barcellona 3-0 di Champions League. È una notte magica per i giallorossi, che rimontano il 4-1 dell’andata contro i fortissimi spagnoli guidati da Messi. L’impresa vale la qualificazione alle semifinali, che la Roma non raggiungeva dal 1984 (quando si chiamava Coppa dei Campioni). De Rossi segna su rigore il gol del momentaneo 2-0. E con questa presenza eguaglia Francesco Totti per presenze nella competizione: 57 (compreso il preliminare con il Porto).

6 marzo 2019
Porto-Roma 3-1 di Champions League. I giallorossi di Di Francesco salutano la competizione ai tempi supplementari (all’andata era finita 2-1 per la Roma). La rete romanista è di De Rossi su calcio di rigore. È anche il suo ultimo sigillo nella massima competizione europea. È il romanista con più presenze di tutti in Champions League: 63 (2 nei play-off, 61 nella fase finale).

26 settembre 2018
Nella gara vinta in casa 4-0 contro il Frosinone, De Rossi raggiunge 600 presenze con la maglia della Roma tra campionato e coppe. Il centrocampista gioca fino all’82’, quando lascia il campo a Luca Pellegrini, che fa il suo esordio in Serie A. In questa partita, l’Olimpico rende omaggio a Giorgio Rossi, lo storico massaggiatore scomparso pochi giorni prima e figura fondamentale nella crescita di Daniele.

6 aprile 2019
Sampdoria-Roma 0-1 di campionato. La rete decisiva del match di Marassi è firmata da De Rossi nella ripresa. È il gol numero 63 con questa maglia (il quarantatreesimo in campionato). Ad oggi, l’ultima marcatura della sua carriera giallorossa, in 615 presenze.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui