Missione fallita per Pavlovic. Va al Monaco

0
37

Missione serba senza successo per la Roma. Negli ultimi giorni della sosta delle nazionali di fine novembre i dirigenti Fienga, Petrachi e Longo sono volati a Belgrado per cercare di chiudere la trattativa per Strahinja Pavlovic, senza riuscirci.

Negli scorsi mesi gli occhi del club giallorosso si erano posati sul difensore del Partizan, che la scorsa estate è stato ad un passo dall’indossare la maglia della Lazio. Tare aveva infatti chiuso la trattativa e il giocatore, classe 2001, era anche sbarcato in Italia per le visite mediche, ma l’accordo è saltato all’ultimo in modo misterioso.

La Roma, che sta valutando diversi giovani profili di centrali mancini (vedi anche Gvardiol della Dinamo Zagabria), a fine novembre ha provato ad affondare il colpo per Pavlovic con la dirigenza del Partizan, che poteva contare su un accordo già chiuso con il Monaco.

I giallorossi, accompagnati in questo tentativo dal procuratore Busardò (agente di Sadiq, che gioca proprio nel Partizan) hanno pareggiato la proposta dei francesi, ma la società di Belgrado ha fatto capire che avrebbe preso in considerazione soltanto un’offerta maggiore. Petrachi e Fienga hanno quindi ritenuto eccessive le richieste della controparte, che ha un accordo sulla base di 10 milioni più 3 di bonus facili (2 alla venticinquesima presenza e 1 in caso di qualificazione in una coppa europea) e il 10% di un’eventuale rivendita con il Monaco.

La Roma ha deciso di abbandonare del tutto l’affare: Pavlovic all’apertura del mercato invernale sarà annunciato dai monegaschi e rimarrà al Partizan fino al termine della stagione. Intanto a Trigoria è stato rinnovato fino al 2022 il contratto di Luca Chierico, figlio d’arte di Odoacre, ed è stato registrato un interesse della Fiorentina per Juan Jesus: Pradè lo vuole in prestito con diritto di riscatto.

FONTE: Il Tempo – F. Biafora

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui