MONDIALE FEMMINILE L’Italia vince all’esordio 2-1 contro l’Australia a 20 secondi dalla fine

0
45

Un inizio da sogno per l’Italia di Milena Bertolini: 3 punti conquistati al termine di un’ottima rimonta per le Azzurre che sono riuscite a ribaltare totalmente l’esito del match contro l’Australia. Per la squadra capitanata da Kerr si è passati dalla soddisfazione per aver sbloccato il match a proprio favore, alla delusione per aver gettato al vento punti preziosi. Tutto il contrario di quello che hanno provato in casa Italia. Bertolini decide di schierare la sua squadra con un 4-3-1-2; Australia che risponde con un 4-1-4-1 e come detto sono proprio le ragazze di Milicic a passare per prime al 22° minuto di gioco. Le cose però non sono andate nel verso giusto dopo il vantaggio acquisito. L’Italia infatti alza il pressing, guadagna campo e riesce a creare diversi pericoli anche se ogni tanto si espone al contropiede. La costante spinta offensiva porta al ribaltamento del punteggio. E’ Bonansea a firmare la rete del definitvo sorpasso. Il finale premia l’Italia che vince 2-1.

L’Australia è riuscita a portarsi in vantaggio grazie alla rete di Sam Kerr al 22°, chiudendo il primo tempo sul risultato di 1-0. L’Italia ha risposto nel secondo con il gol al 56° minuto di Bonansea, prima della rete finale che ha chiuso la partita nei minuti di recupero.

Nonostante la sconfitta, l’Australia ha avuto il controllo del match: ha dominato il possesso palla (63%), ha effettuato più tiri (16-6), e ha battuto più calci d’angolo (7-3). Le ragazze di Ante Milicic hanno completato con successo più del doppio dei passaggi dell’avversario (358-164): si sono distinte Alanna Kennedy (69), Clare Polkinghorne (57) e van Egmond (51). Per l’Italia, Alia Guagni è stata la giocatrice più precisa con 23 passaggi riusciti.

Barbara Bonansea è stata la giocatrice che ha tirato di più per l’Italia: 2 volte, entrambe nello specchio della porta. Per l’Australia è stata Sam Kerr a provarci con maggiore insistenza concludendo 4 volte, di cui 2 nello specchio della porta. Nell’Italia, la centrocampista Cristiana Girelli è stata la migliore delle sue nei contrasti vinti (14 sui 27 totali) e ha contribuito al predominio della sua squadra nel dato percentuale complessivo (56%). Il centrocampista Emily van Egmond è stata invece la più efficace nelle fila dell’Australia con 9 contrasti vinti (16 effettuati in totale).

FONTE: Sky Sport

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui