Nainggolan, il dramma di Claudia: «Ho un tumore, vivo in un incubo»

0
79

Per Radja Nainggolan non è proprio un momento fortunato. Non lo è calcisticamente, dopo le parole di Beppe Marotta che ha ribadito come il belga non rientri nei piani dell’Inter di Antonio Conte (assieme a Mauro Icardi), ma non lo è soprattutto nella vita privata. La notizia del tumore che ha colpito Claudia Lai, moglie e mamma delle sue due figlie, Aysha di sette anni e Mailey di tre anni, ieri è deflagrata in modo violento.

È stata la stessa signora Nainggolan, su Instagram, a rendere pubblica la sua malattia, il suo dramma: «È da un mese che mi sveglio la mattina sperando si tratti solo di un incubo. È da un mese che mi sveglio la mattina e realizzo di vivere dentro a un incubo. Ho sperato che questa giornata arrivasse il più tardi possibile ma non è stato così. Le giornate sono volate e con loro anche la mia allegria. Da oggi inizierò un nuovo percorso della mia vita. La chemioterapia. In bocca al lupo a me e alle persone che stanno vivendo il mio stesso incubo», il suo messaggio sui social.

Che ha suscitato commozione e dato spiegazione ad alcune scelte del marito, che ha detto no ad una importante offerta dalla Cina. L’Inter, sempre attraverso i social, ha espresso vicinanza alla moglie di Nainggolan: «Cara Claudia, tutta l’Inter abbraccia te e la tua famiglia. La tua forza ti aiuterà a vincere questa sfida».

Quello tra Radja e la moglie Claudia in passato è stato un rapporto che ha attirato molta attenzione nel 2014, quando tra i due ci fu un litigio in strada, ai tempi di Cagliari. Un caso che si sgonfiò quando lei lo scagionò dalle voci di presunti maltrattamenti. La coppia si è poi trasferita a Roma, dove è stato il belga a finire agli onori delle cronache per alcuni comportamenti al di fuori delle righe di atleta, riportati dal web.

Dopo una sola stagione a Milano, l’Inter lo ha messo sul mercato. Fortemente voluto da Luciano Spalletti, senza il tecnico di Certaldo adesso Nainggolan non ha più nessuno che possa appoggiarlo nella sua avventura interista. Ma ora ha una battaglia più ardua e tosta da combattere al fianco della moglie. Che è molto più importante di una partita di calcio o di una super offerta cinese.

FONTE: Il Messaggero – S. Riggio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui