Nicolò: “Torno più forte di prima”

0
33

Domenica drammatica per la Roma che perde Nicolò Zaniolo. Il talento giallorosso, al termine del primo tempo, è uscito in lacrime dal terreno di gioco. Una cavalcata di oltre cinquanta metri ad attraversare tutto il campo, cambi di direzione, avversari lasciati alle spalle poi il crollo dopo un contrasto contro De Ligt.

Il numero 22 ha percepito immediatamente la gravità del problema tanto che appena caduto a terra ha segnalato la necessità del cambio per poi scoppiare in un pianto a dirotto. Il ventenne di Massa, dopo aver ricevuto manifestazioni di affetto e vicinanza da compagni di squadra e avversari, è stato trasportato a Villa Stuart per gli esami del caso.

L’esito per il ragazzo arrivato ancora in lacrime è stato una batosta: «In seguito al trauma distorsivo – si legge in una nota diffusa dal club – subito durante la partita, Nicolò Zaniolo ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro con associata lesione meniscale».

Si tratta del 19esimo infortunio al crociato in casa giallorossa dal 2014. Dopo un rapido consulto con il professor Pier Paolo Mariani, che lo opererà nella giornata di oggi, il ragazzo ha lasciato Villa Stuart uscendo sulle sue gambe e senza tutore per salire sulla macchina guidata dalla madre. Per lui stagione finita, sia con la Roma, sia con la Nazionale: Roberto Mancini, presente all’Olimpico, non potrà contare su di lui all’Europeo che prenderà il via il prossimo giugno proprio all’Olimpico.

L’impatto emotivo è stato devastante: oltre al silenzio spettrale calato all’interno dello stadio nei minuti successivi all’infortunio, le facce dei compagni di squadra hanno manifestato la preoccupazione per le condizioni di uno dei talenti più luminosi della Roma.

Poche parole accompagnate dalla sua foto in barella consolato da Cristiano Ronaldo per il centrocampista su Instagram: «Vi giuro, tornerò più forte di prima». L’abbraccio virtuale non è mancato, in risposta al messaggio di Zaniolo, sono arrivati i commenti di compagni e avversari.

Da Zappacosta – che sta passando la stessa disavventura – a Veretout, passando Nainggolan, Marchisio, Kluivert, Riccardi, Lorenzo Pellegrini, Santon il messaggio è comunque: «Forza, ti riprenderai». Dispiaciuto, come è ovvio, anche Paulo Fonseca che perde uno dei migliori dei suoi: «E’ un grande problema. Siamo tristi, adesso deve pensare di recuperare velocemente».

FONTE: Il Tempo – F. Schito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui