IL FILM DI FRANCESCO TOTTI

Lo aveva promesso ai suoi figli di tornare all’Olimpico per tifare la Roma. Leandro Castan ha mantenuto la parola data e ieri sera in occasione della gara contro la Spal ha varcato nuovamente i cancelli dello stadio in cui ha giocato quattro anni, per rivivere le intense emozioni di una volta. Con lui la moglie, i tre figli e anche il suo amico Dodò, anche lui con un passato alla Roma non troppo fortunato.

“Mi informo sempre sulle vicende del mondo Roma, adesso sta crescendo e sono contento – le parole di Leandro Castan – Il club giallorosso deve lottare sempre per le prime posizioni della classifica, perché è una grande squadra con ottimi elementi. I miei figli anche sono molto legati alla Roma, erano troppo piccoli quando giocavo io all’Olimpico e ho deciso quindi di riportarli in tribuna”.

Non ci saranno però gli amici Totti e De Rossi, né in campo nè sugli spalti: “I miei figli hanno la maglia di De Rossi, anche allo stadio indossano sempre quella. Sarà strano non vederli, ma tifiamo la Roma e la maglia. Speriamo possa continuare con questi risultati perché questi tifosi si meritano grandi cose”. La Roma è cresciuta grazie alle sue stelle, quelle che hanno impressionato anche il difensore del Vasco da Gama: “Dzeko è il più forte, spero che possa fare bene da qui alla fine della stagione. Smalling anche è molto bravo. Poi c’è Zaniolo, leggo sempre di lui ed è forte…”. (…)

FONTE: Il Corriere dello Sport – J. Aliprandi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui