Prestiti, scambi, obblighi, clausole, minuti: Leo, Matteo e i cavilli del calcio moderno

0
40

Loro malgrado hanno aperto una nuova via ‘creativa’ al calciomercato. Leonardo Spinazzola e Matteo Politano sono stati i protagonisti di una giornata surreale per via dello scambio tra Roma e Inter, prima quasi saltato e poi rimesso in piedi.

Prima c’era stato il rifiuto dei giallorossi ai test ad Appiano, poi la rottura veramente ad un passo, infine la trattativa su presenze e minuti. Dettaglio che sembra favorire l’Inter rispetto alla Roma, perché – almeno sulla carta – Politano può avere più opportunità di giocare con assiduità.

Ecco anche perché nel ritiro di Parma si racconta di un Gianluca Petrachi nervosissimo, spesso anche scontroso, di certo teso per la situazione che si era andata creando. Lo stesso d.s. della Roma non dà per completa la trattativa, che però sembra destinata a chiudersi.

Si ragiona sulle presenze, ma si discute sul modo di intenderle. L’Inter vuole un minimo di minuti giocati, o di presenze con un minutaggio minimo (i 5’ nel finale non conterebbero). La Roma chiede che basti che i giocatori entrino in campo nella metà delle gare disputate.

FONTE: La Gazzetta dello Sport

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui