Roma indifesa. Smalling out, tradito dal ginocchio e con la Spal è fuori anche Mancini

0
45

Tutto a un tratto la Roma si scopre indifesa. Nel senso che la coppia d’oro, con la media gol subiti più bassa della serie A (0,6% a gara), formata da Smalling e Mancini darà forfait domenica contro la Spal. Se si sapeva da giorni della squalifica dell’azzurro è arrivata, invece, ieri la tegola inglese a rovinare il pomeriggio di Fonseca.

Il difensore di Greenwich ha rimediato un trauma contusivo distrattivo al ginocchio sinistro con piccolo interessamento del collaterale durante il finale della partita con l’Inter. Non sembrava nulla di grave ma nella seduta di ieri Smalling avvertiva ancora dolore e dovrà star fermo almeno nelle prossime due gare con Wolfsberger e Spal.

Quasi impossibile vederlo pure il 20 contro la Fiorentina. Arrivederci al 2020 alla ripresa con il Torino. Una brutta notizia per Fonseca visto lo splendido stato di forma dell’inglese per il quale la Roma sta trattando il (difficile) riscatto dal Manchester United. Con la Spal, ultima spiaggia per Semplici, ci sarà quindi Fazio al fianco di Cetin che appare in vantaggio rispetto a Juan Jesus.

Il bollettino medico di ieri segna un’altra notizia negativa: Lorenzo Pellegrini durante l’allenamento ha avvertito un trauma contusivo al piede con tanto di microfrattura. Per fortuna non si tratta di quello operato un paio di mesi fa. Il centrocampista dovrebbe farcela con la Spal.

Gli ultimi due stop in casa Roma fanno salire il conto stagionale a 23 infortuni. Turn over, quindi, di nuovo limitato per Fonseca che col Wolfsberger darà una chance a Florenzi. Il capitano rischia di giocare la sua ultima gara in giallorosso visto che a gennaio Petrachi cercherà di piazzarlo per incassare i soldi necessari per una prima punta (nel mirino Kean e Pinamonti).

Probabile impiego di Zaniolo che ieri – durante la visita all’oratorio della parrocchia di Tor Bella Monaca in compagnia di Antonucci e Mkhitaryan – ha giurato amore alla Roma: “Qui sto bene e non vedo perché dovrei cambiare, sarei molto triste in caso di un addio”. Segnale chiaro.

Amaro, infine, il sorteggio di coppa Italia. Oltre a giocare al Tardini gli ottavi col Parma (alle 21,15 di 16 febbraio con temperatura media prevista sotto lo zero) i giallorossi affronterebbero negli eventuali quarti Juve o Udinese sempre fuori casa.

FONTE: Leggo – F. Balzani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui