Senza se e senza ma: bisogna vincere (RS Il Romanista)

0
1

L’astinenza sta per concludersi. Gioca la Roma. Era ora. Non se ne poteva più. Complici pure le scelte di mamma Rai che ha pensato bene di sistemarci nel palinsesto come ultima a tornare in campo in questi ottavi di finale di una Coppa Italia che per noi tutto dovrà essere meno che banale. Quattordici gennaio, lunedì sera, fischio d’inizio ore ventuno, ovvero la peggiore collocazione possibile. Per la squadra (tornerà in campo sabato prossimo contro il Torino), ma soprattutto per i tifosi che ancora una volta non sono stati considerati. Ma sarebbe stato così impossibile farci giocare tra venerdì e domenica con tutte le conseguenze immaginabili per l’affluenza allo stadio che, peraltro, stasera vedrà la Curva Sud al completo? (…)

PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO CLICCARE QUI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui