TIFOSI Striscioni e cori di contestazione a Trigoria: “Azienda funebre”. De Rossi a colloquio

0
60

Contestazione da parte di un centinaio di ultrà della Roma a Trigoria. Nonostante la pioggia, a piazzale Dino Viola, dalle 14.30, i tifosi si sono radunati per esprimere tutto il loro dissenso nei confronti della proprietà Usa per la decisione di non rinnovare il contratto a Daniele De Rossi. Prima è stato esposto uno striscione: “As Azienda, adesso sistemamo sta faccenda”, poi un altro, più piccolo, con scritto: “Fatelo firmà”.

DE ROSSI PARLA COI TIFOSI — I tifosi dal piazzale si sono avvicinati verso il cancello d’ingresso cantando cori contro Pallotta e Franco Baldini. La squadra si trova all’interno del centro sportivo perché oggi era previsto allenamento pomeridiano, negli ultimi minuti sono arrivate anche le forze dell’ordine. E dopo un po’ Ranieri, Massara e lo stesso De Rossi sono usciti a parlare con i tifosi. Il capitano avrebbe detto che anche se la Roma ci ripensasse, lui non firmerebbe perché non vorrebbe mai restare da “sopportato”. Il tecnico avrebbe invece invitato i tifosi a non prendersela con chi sta a Roma, perché la decisione è della proprietà. Totti infine non era presente perché sta viaggiando verso il Kuwait.

FONTE: La Gazzetta.it (RS SERA)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui